spot_img
martedì, Luglio 16, 2024

Gangi città del tartufo: opportunità e prospettive. Se ne parla sabato a Palazzo Borgiorno

La Sicilia è terra di tartufi e anche i boschi di Gangi ne sono ricchi, nei mesi scorsi è stato ritrovato il “Tuber Borchii” meglio conosciuto come Marzuolo o Bianchetto. Per valorizzarlo l’amministrazione comunale di Gangi, per sabato prossimo(29 giugno), ha organizzato un convegno dal titolo “Gangi città del tartufo: opportunità e prospettive”.

L’incontro si svolgerà, alle ore 9,30, nelle sale nobili di palazzo Bongiorno. Dopo l’introduzione dell’assessore del comune di Gangi Domenico Alfonzo, i saluti istituzionali del sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello e del presidente del consiglio comunale Concetta Quattrocchi, sono previsti gli interventi di: Francesco Urbani dell’azienda Urbani tartufi, Gianfranco Badami presidente del Consorzio regionale per la ricerca applicata e la sperimentazione, Maurizio Caracci, docente di marketing di Unipa e dell’onorevole Gaspare Vitrano, presidente della terza commissione attività produttive dell’Assemblea regionale Siciliana.

LEGGI ANCHE: Ad Agosto torna a Petralia Sottana il Latin Festival

“I nostri boschi sono un ottimo habitat per il bianchetto – dichiarano il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello e l’assessore Domenico Alfonzoil loro utilizzo in cucina può rappresentare una opportunità di sviluppo turistico e gastronomico, vogliamo mettere in luce le potenzialità del settore e coinvolgere nel progetto di valorizzazione del tartufo sia gli agricoltori e sia i nostri ristoratori, e per questo nei mesi scorsi, il comune di Gangi, ha anche aderito al circuito delle città dei Tartufi”.

Articoli correlati

spot_img