spot_img
martedì, Luglio 16, 2024

Un babà tra Sicilia e Calabria per AIRC: il pasticcere messinese Lillo Freni al Bob Fest 2024 per dare il suo contributo per la ricerca oncologica

L’ambasciatore del gusto messinese Lillo Freni, per il secondo anno, sarà tra i grandi protagonisti di Bob Fest 2024, l’evento solidale organizzato da Roberto Davanzo e Anna Rotella che si svolgerà domenica 30 giugno a Borgia, in provincia di Catanzaro, presso il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium.

Un pasticcere dal cuore d’oro. Da sempre impegnato in iniziative che danno sostegno alla ricerca e portano avanti l’obiettivo di tutelare e valorizzare il patrimonio culturale della pasticceria tradizionale, l’ambasciatore del gusto Lillo Freni sarà uno dei grandi protagonisti della terza edizione di BOB FEST che si svolgerà domenica 30 giugno a Borgia, in provincia di Catanzaro, presso il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium.

Si tratta di un grande evento enogastronomico benefico di portata nazionale, che mira a valorizzare la Calabria come destinazione e che vedrà la partecipazione di oltre 150 professionisti tra chef stellati, pizzaioli, pasticceri, street fooder, vignaioli, bartender e produttori locali. Il ricavato andrà a sostegno della ricerca oncologica della Fondazione AIRC che dal 1965 si occupa della ricerca per curare il cancro.

Il motto è “Tutti uniti per la ricerca” e il pasticcere messinese Lillo Freni, titolare dell’omonima pasticceria storica a Contesse, ha accettato ben volentieri per il secondo anno, l’invito degli organizzatori Roberto Davanzo e Anna Rotella, di raccontare la sua Sicilia attraverso un dolce e dare il suo personale contributo all’evento benefico di raccolta fondi.

LEGGI ANCHE: Identità Golose 2024: l’Ambasciatore del Gusto Lillo Freni protagonista al congresso internazionale con la sua Sinfonia Mediterranea

Per l’occasione, l’ambasciatore del gusto unirà le due sponde dello Stretto con un dolce iconico della pasticceria, il babà che, attraverso l’utilizzo di ingredienti provenienti da Sicilia e Calabria, creerà il connubio perfetto tra tradizione, innovazione e valorizzazione dei due territori. “Un babà tra Sicilia e Calabria” è il nome scelto per la sua dolce specialità che esprime l’innata passione per i lievitati di Lillo Freni che è molto conosciuto, ben oltre i confini siciliani, per i suoi panettoni artigianali con pasta madre viva, che sono stati più volte premiati in importanti concorsi.

Il babà inzuppato in rum chiaro verrà completato con chantilly al limonegranella di bergamotto candito e coulis di fragole.

«Sono ben lieto di ritornare in Calabria per questo importante evento e dare il mio personale contributo per questo festival che unisce cultura, aggregazione, convivialità e responsabilità sociale per un fine benefico» – ha affermato Lillo Freni.

Partecipando al festival calabrese non si avrà solo la possibilità di gustare tantissime specialità preparate da pizzaioli, chef stellati e pasticceri che valorizzano la storia e tradizione gastronomica italiana, alla riscoperta dei prodotti locali, ma si darà un grande contributo alla ricerca contro il cancro, che genererà un impatto positivo che va oltre i confini dell’evento stesso.

Articoli correlati

spot_img