spot_img
martedì, Maggio 28, 2024

Schiuma 2024: terza edizione del primo Craft Beer Festival in Spiaggia

Ritorna Schiuma, il festival dedicato alla birra artigianale fronte mare e piedi sulla sabbia. Tre giorni dedicati alla scoperta dei migliori produttori in Italia, con degustazioni, talk sulla dieta mediterranea, abbinamenti e musica dal vivo.

Ritorna in Sicilia il festival dedicato alla birra artigianale fronte mare e piedi sulla sabbia. È la terza edizione del “Schiuma, Craft Beer Festival in Spiaggia”, la tre giorni dedicata alla scoperta dei migliori produttori di birra italiani, con un ricco programma di degustazioni, talk sulla dieta mediterranea, abbinamenti e tanta buona musica dal vivo. Tutto questo a Marina di Modica dal 31 maggio al 2 giugno prossimi. Ben sette le regioni protagoniste, con 11 birrifici ospiti che andranno a coronare, ancora una volta, quel sogno nato tre anni fa di promuovere la cultura della birra artigianale, del buon bere e del buon mangiare con un linguaggio semplice e tanti colori.

L’evento, che ha registrato la presenza nelle due passate edizioni di circa 4mila persone e più di 10mila litri di ottima birra spillata sul posto, riaccende i riflettori non solo sul prodotto birra ma anche sul valore della convivialità e della libertà di idee. E a proposito di idee, ricordiamo che quella di Schiuma nasce dall’incontro tra la Beerchef e beerspecialist Eleni Pisano, impegnata da anni su vari fronti del mondo brassicolo, e Zero comunicazione integrata, agenzia con ampia esperienza nell’organizzazione e nella promozione di eventi.

Schiuma in pochi anni è cresciuto notevolmente confermandosi quale primo ed unico festival di birra artigianale, cibo di qualità musica e degustazioni di settore. Quest’anno vanta il patrocinio dell’Assessorato Regionale del Turismo, Sport e Spettacolo, del Libero Consorzio Comunale di Ragusa e del Comune di Modica.

LEGGI ANCHE: TERRE A SUD EST: L’AMICIZIA COME INGREDIENTE PRINCIPALE DI UNA DELLE REALTÀ BRASSICOLE EMERGENTI SICILIANE

«In questa edizione facciamo un salto importante e si cresce ma vogliamo mantenere forte la forza dei contenuti, del dialogo, del poter entrare in contatto direttamente con i produttori brassicoli e con tutti i soggetti che lavorano ed investono sul territorio e che abbracciano la filosofia di Schiuma – dichiara Eleni Pisano, direttrice del festival -. Parola d’ordine è coerenza tra quello che si racconta e il prodotto che si offre. Impresa non facile ma ci proviamo con scelte attente ogni giorno. Non ci interessa apparire ma socializzare, condividere idee, confrontare punti di vista, accogliere e regalare leggerezza che nulla a che vedere con la superficialità. Schiuma – prosegue Eleni Pisano – è un sistema che crea rete e crede nelle diversità con il coinvolgimento di persone che hanno professionalità e maestranze diverse, ognuna fondamentale per creare il sistema Schiuma.

Non facciamo finta che non stia accadendo nulla nel mondo, anzi non a caso in questa edizione il nostro slogan è il mare non ha confini: la spiaggia è il luogo da cui spesso si parte e in cui si arriva, racconta storie di viaggiatori, incontri, migrazioni e diversità. Le onde del mare e il loro andare e venire supporta questo punto di vista. In questa edizione, Schiuma diventato marchio registrato e un format di eventi, presenterà i nuovi format creati dall’associazione brassicoltori italiani, che ha tra gli scopi principali quelli di parlare di sviluppo, territorio, sostenibilità, turismo ed inclusione a partire dal punto di vista della filiera brassogastronomica. Un grazie all’agenzia Zero Comunicazione che con tutto il suo staff lavora da mesi all’organizzazione della tre giorni, all’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia, all’on. Ignazio Abbate, deputato all’ARS e Presidente I commissione Affari Istituzionali, al Libero Consorzio Comunale di Ragusa e al sindaco di Modica, Maria Monisteri, per aver accolto l’invito ad ospitare l’evento. Un grazie, infine, a tutte le aziende che saranno presenti».

Tra le iniziative in programma vi è Convivio e Creo Vivo, una cucina con fermento che vede la collaborazione tra due realtà importanti e di grande innovazione tar tradizione e creatività ossia Convivio e Creo Vivo con cui sarà gestita tutta l’offerta food a Schiuma.  Prevista la partecipazione di Saro Petriglieri, un maestro dell’arte della filatura del formaggio e della narrazione del formaggio, cibo che da sempre è in stretta connessione con il mondo della birra. Vi sarà poi la possibilità di partecipare ad un cooking-demo a 4 mani con gli chef Carmelo Ferreri Executive Chef del Ristorante Corallo Marina di Modica e Peppe Cannistrà Executive Chef e Patron di Ristorante Rude Ragusa nonché a quello condotto dallo chef Francesco Mineo Executive Chef della Locanda del Colonello Modica. E poi, degustazione interattive e sensoriali con Matteo Selvi e Stefano Moraschini (Unionbirrai Beer Tasters), giudici internazionali di concorsi brassicoli, e con la presenza dei birrai. Tutte le degustazioni saranno a numero chiuso e previa prenotazione sul sito ufficiale della manifestazione www.schiumabeervillage.it

Infine, è prevista una competizione sportiva di alto livello in mare grazie alla collaborazione con Sicilia Open Waters ed il Premio Schiuma 2024 per la miglior Schiuma e spillatura.

Maggiori dettagli saranno resi noti nel corso della conferenza stampa di presentazione della manifestazione che si terrà sabato 18 maggio, alle ore 10.00, al comune di Modica.

Articoli correlati

spot_img