spot_img
martedì, Maggio 28, 2024

“Omnia Gangi 2024”, un omaggio alla forza delle radici

Tema “Il teatro delle radici”. Tra gli ospiti Manlio Dovì, Giuseppe Sottile, Roberto Pennisi e Fabio Sebastiani.

Il Comune di Gangi, a dieci anni dall’elezione di Borgo più bello d’Italia, lancia la prima edizione del premio nazionale “Omnia Gangi”. Tema dell’edizione 2024: “Il teatro delle Radici”. Un omaggio all’anno dedicato al Turismo delle Radici, il progetto di richiamo internazionale, voluto dai ministeri degli Esteri e della Cultura, che propone offerte turistiche e culturali indirizzate agli italo-discendenti e oriundi italiani nel mondo, invitandoli a viaggiare alla scoperta delle proprie radici e della storia familiare.

Una settimana di eventi culturali e musicali che si concluderanno il Primo Maggio con l’assegnazione, a una personalità della cultura nazionale, del Premio “Omnia Gangi 2024”.

Il programma è iniziato ieri nella sala Polifunzionale (sotto piazzetta Vitale) dove si è svolta la “Giornata Mondiale del Libro – Maratona di Lettura e Musica”.

Il 25 aprile, alle ore 17, nell’ex carcere Borbonico al via la singolare personale dell’eclettico artista madonita Enzo Rinaldi e alle 18, nella sala Polifunzionale, concerto di musica classica “Borghi Sonori”.

LEGGI ANCHE: In libreria Mizzica! nuovissimo dizionario gastronomico siciliano

Sarà Fabrizio Fazio e Band il 26 aprile, dalle ore 18,30, ad intrattenere il pubblico per le vie del centro storico. L’artigiano del tamburo presenterà la sua singolare e coinvolgente performance.

Il 27 aprile, alle ore 18, le sale nobili di palazzo Bongiorno ospiteranno la presentazione del libro “Suspira Gancitani” di Delia J. Balistreri e alle ore 22 in piazzetta Zoppo di Gangi spazio ai più giovani con la serata disco di Dj Space e VJ San.

Il 30 aprile, alle ore 18, la sala polifunzionale ospiterà “Il Viaggio di ritorno” convention culturale sul Turismo delle Radici, dopo i saluti del sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello e dell’assessore al Turismo Stefano Sauro ne parleranno: Marina Gabrieli, coordinatrice nazionale Italea, progetto PNRR Turismo delle radici; Maurizio Giambalvo, coordinatore regionale Italea; Laura Anello, presidente Italea Sicilia; Nicola Farruggio vice presidente vicario Federalberghi Sicilia; Fabio Sebastiani direttore e conduttore Radio Mir, la web radio degli italiani all’estero; Roberto Pennisi, imprenditore Argentino di origini italiane e l’attore Manlio Dovì. Previsto il collegamento con il presidente dell’associazione “Gangitanos de Rosario” Juan Josè Mocciaro Dialoga con gli ospiti Rosa Di Stefano. Interverranno anche tutti i sindaci dei comuni siciliani che hanno aderito al progetto del Turismo delle Radici. E alle 20:30 cena “Letteraria” con Gaetano Basile (evento ad invito). Basile leggerà passi di libri che trattano l’arte culinaria e saranno preparati anche piatti a tema. Alle 22, in piazzetta Zoppo di Gangi, è prevista l’esibizione musicale del maestro Filippo Paternò Mediterranea Ensemble.

Il primo maggio la conclusione di “Omnia Gangi 2024” con la consegna del premio, realizzato dall’artista madonita Enzo Rinaldi, alle ore 18, lo start nella sala polifunzionale con “Il Teatro delle Radici”, Valentina Bruschi intervisterà Giuseppe Sottile, Carmelo Zaffora e Giovanni Ventimiglia. Seguirà la performance del maestro Vincenzo Castellana e la presentazione e la consegna del Premio Omnia Città di Gangi I° Edizione.

“Omnia Gangi è un premio che abbiamo voluto istituire per premiare personalità della cultura regionale e nazionale – ha detto il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello – un evento che si inserisce a pieno all’interno delle manifestazioni annuali che organizziamo. Il premio – chiosa il primo cittadino – ogni anno avrà un tema diverso, quest’anno abbiamo scelto il teatro delle radici un richiamo alle origini gangitane”.

Articoli correlati

spot_img