spot_img
sabato, Giugno 22, 2024

Tra Acireale e Riposto un progetto per i prodotti della piccola pesca costiera

Il 23 e il 24 novembre due giorni intensi di promozione del pesce negletto ed in particolare del tonnetto striato tra Acireale e Riposto, promossi dal FLAG (Gruppo di Azione Costiera) Riviera Jonica Etnea che hanno come obiettivo fondamentale quello di orientare i comportamenti d’acquisto e di consumo, sensibilizzando e il pubblico di riferimento verso il consumo del Pescato siciliano della piccola pesca costiera artigianale.

Si inizierà il 23 novembre con lo svolgimento di un Press Tour tra il borgo marinaro di Riposto e la città di Acireale dove nel porticciolo del piccolo borgo marinaro di Pozzillo dalle ore 10 inizieranno le attività con un incontro e il confronto con la marineria locale che consentiranno di diffondere la conoscenza e la valorizzazione delle specie autoctone di Pesce Azzurro. Si proseguirà con la visita di stabilimenti di trasformazione del pesce locale dove saranno svolte anche attività dimostrative in ordine alle varie tipologie dei tagli del tonno striato.

Nel contesto delle attività di promozione, la sede del FLAG ospiterà venerdì 24 novembre lo svolgimento della 3 ^ Edizione del Forum Regionale sull’ identità marinara e pesce negletto dal titolo “Il Futuro nella commercializzazione del tonnetto striato”, che si terrà a Palazzo Allegra, a Riposto(CT) a partire dalle ore 10.

Porteranno i saluti istituzionali: Luca Sammartino, Assessore Regionale all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea, Davide Maria Vasta, sindaco di Riposto (CT), Roberto Barbagallo, sindaco di Acireale (CT) e Stefano Pennisi, Presidente del GAC Riviera Jonica Etnea. Aprirà i lavori Raoul Saccorotti, responsabile POA. Relazioneranno: Antonio Celona, direttore del GAC Riviera Jonica Etnea , Anna Maria Fausta Marino, direttrice dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia · Area Catania e Alfio Visalli, chef Mastro Salatore.

Le conclusioni del seminario saranno affidate ad Alberto Pulizzi, direttore generale del “Dipartimento Pesca Mediterranea Regione Siciliana”. Modererà: Andrea Perniciaro, direttore del quotidiano online Catania Today. Partecipano all’iniziativa: l’Unione Regionale Cuochi Siciliani,l’Alberghiero IPSSEOA “G. Falcone” di Giarre, l’Alberghiero IPSAR Federico II° di Siracusa, e l’Alberghiero IISS “Salvatore Pugliatti” di Taormina.

All’interno dei due giorni di attività, spazio sarà dato alla divulgazione dell’immagine “appetibile” del pescato siciliano e del suo utilizzo nella gastronomia tradizionale siciliana. La gastronomia siciliana è, infatti, lo specchio della sua terra: vive di luce, colori accesi, odori intensi e forti contrasti. È soprattutto una cucina che veste d’azzurro, simbolo irriducibile del suo mare e del suo pesce, principe dei nostri fondali ed indiscusso protagonista della dieta mediterranea. D’altronde la promozione del pesce azzurro costituisce un’occasione unica per coniugare la sicurezza alimentare, la salubrità e l’economicità del prodotto con il gusto ed il palato.

Articoli correlati

spot_img