spot_img
sabato, Giugno 22, 2024

Nasce il pitone dello Stretto e vince la prima edizione del Naxos Street Fish

Il pitone dello Stretto, con pescespada, melanzane, pomodoro, formaggio, mentuccia e pinoli è la novità che vince la prima edizione del Naxos Street Fish food and more, organizzata da Eventivamente come spin off estivo all’interno del format Messina Street Food Fest ideato da Alberto Palella.

La ricetta è stata proposta in esclusiva dalla Pitoneria Portella di Messina ed è stata premiata dal consenso fortissimo che ha riscosso tra i visitatori della quattro giorni di gastronomia e cultura che si è svolta nel comune ionico. Sul podio, al secondo posto, lo chef Onofrio del ristorante ‘da Onofrio’, con il panino ripieno di totano arrosto. Lo chef del locale di Furci siculo è stato di recente insignito dell’Arcimboldo d’oro 2024.

Terzo classificato Gabriele Fiumara, il migliore gelatiere d’Italia 2024, del ‘Bar California’ di Santa Teresa di Riva che ha proposto il suo gelato artigianale. Premi speciali sono andati a ‘La Paciota’ bistrot, con un autentico panino all’eoliana con pescespada, realtà messinese che ha partecipato per la prima volta alla manifestazione e a Giuseppe Sullini ‘The King of meat’, per il lavoro che sta compiendo in questi anni sulle qualità delle carni, le proposte di cibo di strada all’interno degli eventi e la diffusione della cultura dell’american barbecue.

LEGGI ANCHE: TUTTO PRONTO PER NAXOS STREET FISH: 4 GIORNI DI PROPOSTE GASTRONOMICHE, DIVERTIMENTO ED EVENTI CULTURALI

Dal palco della premiazione a consegnare i riconoscimenti, il  sindaco di Giardini Naxos, Giorgio Stracuzzi, gli assessori alla Portualità e Pesca, Ivano Cantello; alla Cultura, Fulvia Toscano e Alberto Palella, amministratore di Eventivamente.

“Il Naxos Street Fish è stato organizzato in collaborazione con il Comune di Giardini Naxos e  il patrocinio della Regione Siciliana – Assessorato regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea, Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Parco Archeologico Naxos Taormina, Confesercenti Messina e con il supporto di diversi partner.

Articoli correlati

spot_img