spot_img
martedì, Maggio 28, 2024

È siciliana la quarta meta italiana per i crocieristi

A darne notizia è la nuova edizione dell’Italian Cruise Watch, presentato a Taranto durante l’undicesima edizione dell’Italian Cruise day.

È la siciliana Palermo a guadagnarsi il titolo di quarta città italiana per gli amanti delle crociere: si prevede che nel 2024 supererà il milione di presenze. Il porto di Palermo ha concluso il 2023 con la migliore stagione di sempre. L’evoluzione positiva del turismo crocieristico a Palermo è del resto palesata dai dati registrati dal 2019 ad oggi, un crescendo che mostra come si sia ampiamente superato il periodo della pandemia.

Nel 2019, l’ultimo prima dell’emergenza pandemica che ha stravolto il settore e condizionato i dati dei tre anni successivi – 2020, 2021 e 2022 – Palermo ha accolto 570.500 crocieristi: alla fine del 2023 il dato è stato di 930 mila. Un risultato che giunge grazie agli imponenti investimenti e ad una visione strategica a lungo termine. Palermo e Messina di fatto rappresentano un traino per la regione nell’ambito del turismo crocieristico.

Come spiega il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti: «Aver realizzato infrastrutture ricettive, cinque terminal in tre porti, avviato opere di riqualificazione e creato delle vere e proprie porte da mare per le nostre città ha rappresentato un plus importante anche in termini crocieristici. Un miliardo di opere realizzate, delle quali oltre 600 milioni già finite e 400 milioni in corso di realizzazione.»

Nel quadro generale italiano, che chiude il 2023 con il record di quasi 13 milioni di passeggeri che hanno scelto una crociera nei porti della penisola, sul piano regionale la Sicilia si conferma sul terzo gradino del podio per il numero di crocieristi complessivi, dopo la Liguria e il Lazio.

Le previsioni per il 2024 sono ancora più buone, sembrerebbe infatti che Palermo si troverà per la prima volta tra i pochi porti che supereranno il milione di crocieristi con Civitavecchia, Napoli e Genova.

Articoli correlati

spot_img