spot_img
martedì, Luglio 16, 2024

È prodotto in Sicilia il primo olio di avocado italiano

«L’idea di produrre un olio di avocado risale al 2018 – come ha raccontato lo stesso Passanisi – ed è una conseguenza del lavoro che facciamo da numerosi anni, ma non esistevano i parametri di produzione. Durante i miei viaggi sono andato a vedere delle realtà che già lo facevano e ho iniziato a chiedere e a confrontarmi con i colleghi produttori esteri, soprattutto spagnoli e peruviani. Però il loro modo di produzione era completamente differente dalla mia idea, soprattutto riguardo la qualità. Infatti l’estrazione in quei posti avviene ad alte temperature, oltre 45°, e viene utilizzato prodotto di scarto».

A Giarre viene invece utilizzato un metodo di produzione completamente differente. È la consapevolezza che la qualità del prodotto iniziale, la temperatura, il processo di gramolatura e di estrazione influiscono sul prodotto finale, che nel corso degli anni ha spinto l’azienda a fare numerosi tentativi con diversi tipi di estrazione fino ad arrivare al metodo odierno. Il processo oggi avviene a basse temperature, al di sotto dei 30°, preservando così la qualità del prodotto. Un iter simile a quello utilizzato per la produzione dell’olio di oliva: medesimi macchinari ma meccanismi e temperature differenti.

Quello derivato dall’avocado è un olio puro dalle molteplici proprietà: sapore delicato e fresco, che lo rende versatile e particolarmente stabile anche ad alte temperature, ideale per condire insalate di diverso tipo, la pasta, il pesce, e nei dolci come sostituto del burro, oltre che supporto nella cosmetica. 

L’olio Avo è così un primato tutto siciliano che, grazie alla sua particolarità, sta ottenendo già grandi risultati. Attraverso questo prodotto si chiude inoltre la filiera di produzione dell’avocado, di cui non si butta via niente, creando un’economia circolare che rispetta la sostenibilità dell’azienda Sicilia Avocado che negli anni ha puntato su preziosi valori etici.

Articoli correlati

spot_img