spot_img
martedì, Maggio 28, 2024

Dalla rassegna “Club Averna” al concerto di Cosmo fino al Pride Village, ecco tutti gli appuntamenti di Averna Spazio Open

Tanta buona musica, divertimento assicurato, ma anche impegno sociale per la nuova stagione di Averna Spazio Open. Dopo il successo della Malafesta e dell’1 maggio si ricomincia il 12 maggio con il primo appuntamento del nuovo format “Club Averna”.

Musica elettronica, il concerto di Cosmo e il vintage market. Tanti gli eventi previsti per la nuova stagione di Averna Spazio Open, che si trova all’interno dei Cantieri Culturali della Zisa di Palermo. Dopo il grande successo della Malafesta, con la Rappresentante di Lista, Averna Spazio Open è pronto ad animarsi di nuovo con appuntamenti imperdibili che si susseguiranno fino ad ottobre.

Una festa lunga tutto il giorno inaugurerà il nuovo format ” Club Averna”, una rassegna di musica elettronica che prevede tanti appuntamenti nel corso della stagione da scoprire su www.avernaspaziopen.it. Il primo appuntamento di “Club Averna” sarà a cura di Sun Beatz e si terrà il 12 maggio con una serie di attività e intrattenimento da vivere dal giorno alla notte tra musica, divertimento, vintage market e tanto altro. Alla consolle ci sarà Francesco Farfa. E con lui si alterneranno Dj Franco, Drum, Ethic, Giorgio Nava, Giucastro, Nunzio Borino, Riccardo Giordano, Scancarello. In live session ci sarà anche Cristian Vinci.

Il 21 maggio è la volta del concerto di Cosmo, pseudonimo di Marco Jacopo Bianchi, cantautore, produttore discografico e disc jockey italiano per “Heroes Festival” organizzato da Asvis e Music Innonation Hub, per l’ottava edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile. Un evento imperdibile per coloro che mirano a un futuro migliore attraverso azioni concrete nel presente, questo festival offre un’opportunità unica per esplorare e promuovere la sostenibilità sotto molteplici aspetti. Aprirà il concerto di Cosmo, go-Dratta, produttore e compositore siciliano, che presenterà il suo nuovo album “Fan”.

LEGGI ANCHE: RITORNA LA SAGRA DEL CANNOLO A PIANA DEGLI ALBANESI: L’EVENTO PIÙ DOLCE DELL’ANNO IN SICILIA

Il 31 maggio debutta il “Lacrima” la festa indie “più brutta d’Italia”. Un format che sta spopolando in tutte le città e che per la prima volta farà emozionare Palermo. Il 5 giugno, per Sponde Sonore, c’è grande attesa per l’esibizione (posti limitati) del pianista cubano Omar Sosa e del percussionista venezuelano Gustavo Ovalles per una serata a tutto jazz. L’8 giugno torna Palermo Tropicale, un viaggio fra le sonorità del mondo unite alla musica elettronica. Il 14 giugno la grande inaugurazione del “Pride Village” con l’evento “Something Dope for the People”. Previste, dopo il taglio del nastro, le esibizioni di vari artisti nazionali e internazionali (elenco in aggiornamento) e contest per artisti emergenti. Il giorno dopo, il 15 giugno, l’evento clou del Pride Village, con “PopShock – Apopcalypse”. E il 16 giugno, l’evento di chiusura del primo week end, a cura di “Creature”, con vintage market, talk, musica elettronica a performance di artisti europei e locali.

Il 20 e 21 giugno, ancora eventi legati al Pride, con talk e musica e il 22 giugno la festa finale del Palermo Pride, uno dei momenti più attesi ed emozionanti della città.

L’1 agosto, il festival “Indiegeno” ” farà tappa a Palermo, con Officina della Camomilla, Giuse The Lizia, Okgiorgio e molti altri. Poi si prosegue con tanti altri appuntamenti fra musica, teatro, danza e stand up comedy fino al 20 ottobre, con la chiusura dell’estate e tantissime soprese.

Quest’anno, nella filosofia di Averna Spazio Open, è stata lanciata la “Call 4 Ideas” il format attraverso il quale è la community a inviare delle proposte condivise per la costruzione del palinsesto. Ed è ancora possibile proporre le proprie idee sul portale avernaspaziopen.it/idee. Le più votate e gradite dal pubblico entreranno poi nel palinsesto definitivo. Quest’area, riqualificata e trasformata in polo creativo, è uno degli esempi principali di archeologia industriale presenti a Palermo e ospita eventi espositivi e culturali. Si tratta di un progetto culturale che ha visto il coinvolgimento sia del pubblico che del privato ed è diventato un modello replicabile per tanti altri luoghi da riqualificare in città. Oggi questo spazio non è solo un luogo che accoglie, ma è molto di più: una piazza giardino, un punto di ritrovo, una moderna agorà che diventa il cuore di un ricco calendario di eventi tutti da vivere. Duemila metri quadri con un giardino botanico dall’anima siciliana, un progetto di riqualificazione urbana in totale armonia con l’ambiente che lo ospita. 

Articoli correlati

spot_img