spot_img
martedì, Maggio 28, 2024

Convegno all’Ars sulla risoluzione della crisi debitoria che affligge imprese e privati

Lunedì 15 aprile, presso Sala Mattarella dell’Assemblea Regionale Siciliana, si è svolto un confronto dedicato alla risoluzione della crisi debitoria che affligge imprese e privati.

L’evento, organizzato congiuntamente dall’Assessorato Regionale delle Attività Produttive, dall’Associazione Nazionale “I Diritti del Debitore” e dall’ECDM (European Consumer Debt Network), rappresenta un’importante iniziativa volta a esplorare soluzioni innovative per contrastare il sovraindebitamento.

Tra i protagonisti dell’incontro personalità del mondo istituzionale e professionale, tra cui l’Assessore regionale delle Attività produttive Edy Tamajo, il responsabile dello Sportello Sprint della Regione Siciliana Tommaso Di Matteo, i Presidenti degli Ordini degli Avvocati, dei Commercialisti e dei Consulenti del lavoro nonché i più autorevoli rappresentanti europei dell’ECDN. Ad introdurre i lavori Lorenzo Ruisi, componente dell’ufficio dei gabinetto dell’assessorato regionale delle Attività produttive.

LEGGI ANCHE: INTERNAZIONALIZZAZIONE: TOMMASO DI MATTEO ALLA GUIDA DELLO SPORTELLO “SPRINT” DELLA REGIONE SICILIANA

Durante il convegno c’è stata la presentazione degli strumenti normativi volti a contrastare la crisi debitoria sia per le imprese che per i privati e l’illustrazione delle iniziative istituzionali e della principale normativa europea sui servizi di educazione finanziaria, con potenziali applicazioni anche in Italia.

L’evento ha assunto un’importanza di rilevanza internazionale, ponendosi come punto di riferimento per la discussione e la ricerca di soluzioni concrete alla complessa questione del sovraindebitamento.

“Il momento di confronto – ha spiegato il Responsabile per gli affari legali e le relazioni esterne dell’Associazione Nazionale I Diritti del Debitore Avv. Luca Rizzitanoè un’occasione unica e centrata per aiutare la collaborazione concreta fra i principali attori italiani ed europei impegnati nella ristrutturazione del debito delle Imprese e dei privati. Un passo avanti concreto per il riequilibrio solidale fra ragioni dei creditori e necessità dei debitori.”

“Momenti come questo – ha commentato il responsabile dello Sportello Sprint della Regione Siciliana Tommaso Di Matteo sono importanti per porre l’attenzione sul un problema che sicuramente frena la nostra economia. Trovare le giuste soluzione sicuramente favorirebbe lo sviluppo in Italia e di riflesso anche in Sicilia, poiché un paese meno indebitato e con un più facile accesso al credito sarà più attrattivo e forte nei mercati esteri.”

Articoli correlati

spot_img