spot_img
sabato, Giugno 22, 2024

A Marsala apre il museo del vino dedicato a John Woodhouse

Verrà inaugurato il 12 maggio a Marsala il nuovo museo del vino dedicato a John Woodhouse, che aprirà nell’antico Palazzo Fici, già sede dell’Enoteca comunale gestita dalla Strada del Vino Terre d’Occidente.

L’annuncio è stato dato durante la prima giornata della 44a edizione della Bit (Borsa Internazionale del Turismo) 2024 presso l’Allianz MiCo di Milano di Fiera a Milano. Si tratta di Un allestimento modernissimo, digitale e sensoriale che accoglierà enoturisti e appassionati della cultura del vino.

Grazie a fondi europei si sono ultimati i lavori di ristrutturazione che a palazzo Fici dal 12 maggio 2024 consentiranno di aprire le porte portare al progetto museale che unirà tradizionali sezioni espositive alle più moderne aree multimediali in corso. Uno straordinario museo dedicato a John Woodhouse, il commerciante inglese che assaggiando il vino prodotto dai contadini locali, caratterizzato da una naturale alta gradazione alcolica, lo ritenne di qualità eccellente. II vino marsalese non era però adatto al trasporto, così Woodhouse sperimentò con successo l’aggiunta di alcol nel vino, garantendone in questo modo la stabilizzazione.

LEGGI ANCHE: PATRIMONIO UNESCO: TRAPANI PRONTA ALLA CANDIDATURA

Fu così cominciò a essere commercializzato in giro per l’Europa, a concorrere con il Madera e con il Porto. L’esportazione ebbe gran successo, annoverando in seguito, tra i suoi più illustri clienti, l’Ammiraglio Nelson e la flotta britannica. Da quel momento Marsala cominciò a dedicarsi con grande impegno alla produzione del vino, (il primo vino DOC della storia vinicola italiana, nel lontano 1969).

“Sarà l’occasione per rivivere quell’antico legame tra Marsala e gli Inglesi – ha raccontato Massimo Grillo, sindaco di Marsala – cui si deve la scoperta della Doc Marsala e che ritroviamo anche all’interno delle Celebrazioni garibaldine dell’11 maggio, data dello sbarco dei Mille a Marsala”.

Per la gestione dello spazio museale si profila un rapporto di collaborazione con la Strada del Vino di Marsala, l’associazione che raggruppa la stragrande maggioranza dei produttori vinicoli del territorio che è guidata da Salvatore Lombardo, nonché con altri Enti che si occupano della promozione del Vino Marsala.

Articoli correlati

spot_img